menù



Sponsor

lunedì 25 gennaio 2016

La Fortitudo perde in casa contro il Borgo Podgora (1-2)

FORTITUDO ACADEMY: Protani, Rainone (14′ st Santolini), Di Fazio (8′ st Cicala), Quattrocchi, Arduini, Felci, Terrazzino, Rulli (20′ st Del Prete), Campagna, Pieri, Rossi. Panchina: Vetta, D’Achille, Ciarla, Fanni. Allenatore: Maurizio Rossi BORGO PODGORA: Ristici, Dadu, Schiavon M., Porcelli, Mastrogiovanni, Ben Hadda, Tammaro, Soumah, Vona (40′ st Bovolenta), Schiavon D., Iosca (34′ st Martone) Panchina: Turrini, Fatini, Palmigiani, Aluigi. Allenatore: Salvatore Iannotti ARBITRO: Laudando di Aprilia MARCATORI: 21′ pt, 41′ pt Vona (BP), 30 ‘st Arduini (F) 


Sconfitta interna per la Fortitudo Academy, che cede di misura al Borgo Podgora in un delicato scontro salvezza.

Primo tempo appannaggio degli avversari, ripresa invece con una grande risposta di carattere dei veliterni che nonostante l’inferiorità numerica sono rientrati in partita sfiorando il pareggio. I primi quarantacinque minuti non regalano grosse emozioni. Dopo una prima fase di studio, al 18esimo Campagna prova il tiro dal limite ma Ristic blocca a terra. Gli avversari, invece, vanno il gol alla prima vera occasione: è il 21esimo quando la conclusione dal vertice sinistro dell’area di Vona si infila nell’angolino regalando il vantaggio ai pontini. Il Podgora si rivede in avanti al 37esimo, sempre con Vona: il numero 9 prima da calcio di punizione incrocia la barriera, poi riprende palla e va al tiro mancando di poco lo specchio. Il raddoppio arriva al 41esimo a seguito di una bella azione fatta di tocchi ravvicinati, la triangolazione si chiude con il passaggio a Vona che dentro l’area non può sbagliare e di sinistro insacca lo 0-2. Nella ripresa la Fortitudo è chiamata al pronto riscatto e gli uomini di Rossi appaiono decisamente più incisivi. Al 12esimo però un rimpallo favorevole mette Vona in condizioni di tirare e l’attaccante ospite non si fa pregare concludendo a lato di poco. I veliterni, nonostante la supremazia territoriale, non riescono a riaprire la gara e al 27esimo restano in dieci per l’espulsione di Cicala (doppio giallo per lui). Tuttavia al 30esimo Arduini riapre la partita segnando dall’interno dell’area di rigore dopo un’azione concitata e battendo Ristic in uscita. Nel finale il predominio non porta i frutti sperati, è il Borgo Podgora sfiora il tris al 41esimo quando Tammaro lanciato a tu per tu con Protani viene fermato da un grande intervento del portiere gialloblu. Sarà l’ultima emozione della partita: il triplice fischio consegna alla Fortitudo una sconfitta amara vista anche la bella reazione nella ripresa.

Rocco Della Corte