Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




lunedì 11 gennaio 2016

Bella vittoria in trasferta della Fortitudo Academy contro la Pro Roma (3-2)

PRO ROMA: Bartozzi, Svezia, Ruggeri (30′ pt Germoni), Albanese, Zappavigna (30′ st Lori), Talone,Moscarelli (21′ st Codispoti), Cesaretti, Santini, Sola, Sorrentino. Panchina: D’Eugenio, D’Alonzo, Micocci, Bertinelli. Allenatore: Pascucci FORTITUDO ACADEMY: Protani, Candidi, Di Fazio (24′ st Quattrocchi), Arduini, Tassinari, Rossi, Pieri, Terrazzino, Rulli (36′ st Campagna), Rainone (42′ st Santolini). Panchina: Vetta, Del Prete, Sardini, Trenta. Allenatore: Rossi 


 Bella partita dei veliterni che sin dalle prime battute dimostrano di voler lottare per l’intera posta contro il Pro Roma che non si aspettava un avversario così determinato.

Sin dall’inizio del primo tempo la Fortitudo di Mister Rossi prende in mano la partita creando un gioco offensivo così come voluto dal tecnico e dopo un paio di avvisaglie per gli avversari Terrazzino raccoglie a centrocampo al 12esimo una rimessa in gioco non perfetta del portiere avversario Bartozzi, resiste agli interventi dei difensori avversari e con uno scatto repentino entra in area e brucia il portiere con un perfetto rasoterra portando la Fortitudo in vantaggio 0 a 1. La squadra di casa reagisce rabbiosamente mettendo in evidenza i suoi uomini migliori, Sola e Sorrentino, che non approfittano di un paio di rimesse degli ospiti non corrette andando poi alla conclusione con tiri sopra alla traversa; al 16esima la squadra di casa raggiunge il pareggio proprio con Sola che approfitta di un appoggio poco efficace di Tassinari bruciando sull’anticipo Candidi per poi presentarsi davanti a Protani che nulla può sul tiro ravvicinato dell’attaccante 1 a 1. La Fortitudo non si piega e reagisce con intensità e qualità, azione al 24esimo in area ospite con un batti e ribatti in area: la palla respinta al limite trova Tassinari che non ci pensa due volte e calcia con violenza, la palla si infila in mezzo a una selva di gambe per poi finire in rete: è 1 a 2 per gli ospiti. Al 32esimo è ancora la Fortitudo a rendersi pericolosa con Rossi, che sulla sinistra appena fuori area lascia partire un gran tiro colpendo la traversa. Il secondo tempo vede la Fortitudo a controllare la partita contenendo gli avversari in ogni azione offensiva, replicando con azioni di rimessa e di contenimento e mettendo in evidenza le qualità dell’attaccante veliterno Terrazzino che più volte insidia l’area avversaria. La svolta al 79esimo: bel cross di Arduini in area per Felci che viene atterrato da Zappavigna, l’arbitro non ha dubbi e decreta il rigore per la Fortitudo. Vibranti sono le proteste dei giocatori della Pro Roma e Cesaretti si becca la seconda ammonizione lasciando la squadra di casa in dieci uomini, mentre Terrazzino dagli undici metri non perdona e segna il 3 a 1 per i Veliterni. Passano due minuti e all’81esimo l’arbitro vede in area una leggera spinta di Candidi su Germoni che termina a terra. Ancora una volta il direttore di gara decreta il calcio di rigore, stavolta per la Pro Roma, che Santini realizza con precisione spiazzando Protani 2 a 3 per gli ospiti. La partita continua con la Pro Roma in dieci uomini che tenta di impensierire la difesa ben piazzata di Mister Rossi, ma oggi è la giornata buona per i veliterni che controllano il gioco portandolo al termine dopo cinque minuti di recupero meritando ampiamente i tre punti in palio.