Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




mercoledì 30 dicembre 2015

ESCLUSIVA VL, deleghe per la città metropolitana a Leoni, l'esponente dem: "Serve il contributo di tutti perchè funzioni un governo di squadra"

La redazione di Velletri Life ha ritenuto importante intervistare Roberto Leoni, ex assessore comunale ed esponente politico democratico del territorio veliterno, in merito alle deleghe che gli sono state assegnate per il governo della città metropolitana, riguardanti i lavori pubblici, l’edilizia scolastica e le strutture sportive.

Ecco cosa ha risposto alle domande che gli sono state poste.


Soddisfatto per questa carica?

Direi proprio di sì. Per chi fa politica venire chiamato per un contributo volto a governare processi, enti ed amministrazioni è motivo di assoluta soddisfazione, soprattutto per un territorio vasto come la città metropolitana. 

Quali sono gli impegni che intende assumersi per la città di Velletri? 

Sicuramente tutte le deleghe che il Vicesindaco Mauro Alessandri mi ha assegnato, ovvero quelle sui lavori pubblici, l’edilizia scolastica e le strutture sportive di cui mi occuperò nel ruolo di Consigliere metropolitano, inoltre mi assumerò la responsabilità di deleghe specifiche come quelle sulla viabilità, i trasporti, mobilità e quant’altro. Mi incaricherò anche di alcune tematiche che vanno affrontate nello specifico,come ad esempio quella dell’offerta scolastica che per quanto riguarda il territorio di Velletri va ben oltre i confini comunali, grazie ai numerosi istituti presenti in città e alla validità di quest'ultimi. Per garantire negli anni futuri un'offerta scolastica degna e di alto livello ci sarà bisogno di verifiche preliminari e progettuali adeguate. 

C’è molto da lavorare?

Sì e penso che non mancheranno le difficoltà per almeno due motivi. Prima di tutto la città metropolitana è un ente nuovo che ha sostituito la provincia di Roma,quindi va da sé che l’impegno del quale va a farsi carico sia notevole. Secondo poi, anche se nel breve periodo, c’è l’esigenza di individuare una programmazione adeguata a non deludere le aspettative dei 121 Comuni che adesso fanno parte della città metropolitana. Il tutto inoltre, deve essere fatto tenendo conto che questa riforma entrata da poco in vigore, nell’immaginario collettivo, potrebbe significare aver cancellato le province. Va fatto capire che non è così e che il ruolo di quest'ultime è stato solo ridisegnato. 

Che messaggio manda ai cittadini e cosa si aspetta da questa esperienza? 

Il messaggio che voglio mandare è molto semplice. Nessuno di noi, soprattutto in politica, può pensare di risolvere i problemi da solo; serve quindi il contributo di tutti affinché funzioni un governo di squadra che nel suo ruolo istituzionale possa adempiere le esigenze del vasto territorio. Velletri inoltre, deve avere l’orgoglio di riconoscere l’importanza di avere una rappresentanza all’interno della città metropolitana,perché ciò è indubbiamente un fatto di massima importanza. Questo strumento deve essere utilizzato al servizio della città e dei cittadini per migliorare nel futuro il ruolo della città.

Sicuramente per Velletri avere un rappresentante nel governo metropolitano è una buona opportunità crescita e di sviluppo. L’auspicio è quello che con il contributo di tutto il governo,ma anche dei cittadini, Roberto Leoni possa fare al meglio il lavoro per il quale è stato chiamato.

Giorgia Rossetti